Netflix si espande in Cina grazie al servizio video iQiyi, ma con delle restrizioni

Netflix finalmente si espande anche in Cina grazie alla licenza ottenuta tramite il servizio video iQiyi, ma con delle restrizioni.

netflix

Netflix domina senza ombra di dubbio gran parte del mercato dei contenuti in streaming. Tuttavia nessuno si stupirà di sapere che c'è un paese dove Netflix è stato bloccato: la Cina. Avendo ottenuto licenza per i contenuti tramite LeEco nel 2014, azienda che si sta occupando di risolvere i propri problemi, ecco che Netflix ha trovato un modo per bypassare il tutto per riuscire a portare i propri contenuti in Cina. Il tutto grazie alla licenza ottenuta tramite il servizio video iQiyi con sede a Pechino, filiale di Baidu. A dire il vero per ora si sa poco di questo accordo fra Netflix e iQiya, ecco tutto quello di cui si è a conoscenza:

  • questo accordo non fornisce a Netflix la libertà di accesso alle trasmissioni in streaming che Netflix vorrebbe, ma comunque permette all'azienda di continuare a distribuire contenuti in Cina
  • secondo Netflix questo farà crescere in Cina la consapevolezza dei contenuti e del servizio di streaming
  • non si sa ancora quali contenuti saranno distribuiti tramite iQiyi
  • non si sa ancora quando questi contenuti saranno disponibili
  • in realtà Netflix si è espansa in Asia orientale già nel 2015, ma tutti i ferrei regolamenti hanno bloccato la diffusione del servizio in Cina (stessa cosa successa ad Amazon)
  • iQiyi deve fare anche i conti con la concorrenza, come Tencent Video e Youku Tudou di Alibaba

Via | Engadget

Foto | wonderlane

  • shares
  • +1
  • Mail