Facebook: polemiche per il video del killer rimosso dopo 3 ore

Nuove polemiche per Facebook: il social network ci ha messo 3 ore prima di rimuovere il video del killer.

Facebook Killer

Facebook - Nuove polemiche per Facebook inerenti la sua velocità nel rimuovere i contenuti non adatti alla piattaforma. Questa volta la pietra dello scandalo è stato il video del killer che in Ohio ha ucciso il 74enne Robert Godwin: il killer ha postato il video su Facebook e il social network ci ha messo tre ore prima di rimuoverlo, permettendo così che non solo venisse condiviso sul social, ma anche su altre piattaforme. Tutto è accaduto domenica scorsa: il 37enne Steve Stephens ha ucciso senza alcun motivo Robert Godwin, filmandosi. Poi ha postato tutto su Facebook ed ecco che da lì è nato il soprannome di Facebook Killer (a proposito: è ancora latitante).

Facebook: 3 ore per rimuovere un video?

Ma non solo: poco dopo, mentre era in fuga, si è collegato in diretta su Facebook e ha ammesso di aver ucciso altre 13 persone e di essere intenzionato ad ucciderne di più. Il problema è nato dal fatto che Facebook, secondo alcuni, ci ha messo troppo tempo a rimuoverlo. In un comunicato stampa il social network si è difeso sostenendo che un video del genere "non ha posto su Facebook e va contro le politiche del social network e contro tutto ciò che rappresentiamo". Poi ha proseguito sostenendo che Facebook è ben consapevole di poter far di meglio, soprattutto per velocizzare il processo di controllo e rimozione.

Nella medesima dichiarazione, Facebook ha anche reso pubblica la Timeline di quanto accaduto:

  • ore 11:09 PDT: caricato il primo video relativo all'intenzione di uccidere. Il video non è stato segnalato a Facebook
  • ore 11:11 PDT: caricato il secondo video dove si vede l'omicidio
  • ore 11:22 PDT: il killer va online in diretta per 5 minuti e confessa gli omicidi
  • ore 11:27 PDT: finisce il live streaming, poco dopo questo video viene segnalato
  • 12:59 PDT: viene segnalato il video della ripresa dell'omicidio
  • 13:22 PDT: l'account del killer viene disattivato e i video rimossi, non sono più visibili al pubblico

Secondo questa Timeline, dal momento dell'omicidio alla rimozione dei video sono trascorse un po' più di due ore. Se notate, dal momento della segnalazione effettiva del video dell'omicidio al momento della rimozione, in realtà sono passati solo una ventina di minuti.

Quindi a voler ben vedere il problema è che gli utenti ci hanno messo più di un'ora prima di decidersi a segnalare il video. Probabilmente prima erano troppo intenti a condividerlo e indignarsi per pensare di segnalarlo? Se vogliamo che Facebook migliori, anche noi come utenti dobbiamo impegnarci. Facebook sa che deve fare di meglio, l'intelligenza artificiale per scovare i contenuti non adatti ha ancora parecchia strada da fare, però sta anche a noi segnalare determinati contenuti e non limitarci a condividerli passivamente.

Via | BusinessInsider

Foto | Screenshot da Twitter

  • shares
  • +1
  • Mail