WhatsApp e il problema delle false recensioni a 5 stelle

Pare che ci sia un problema di false recensioni a 5 stelle su WhatsApp, ma l'app nega qualsiasi coinvolgimento.

whatsapp

WhatsApp sembra avere un piccolo problemino di recensioni false a 5 stelle. Pare che nel corso delle ultime settimane sul Google Play Store si siano accatastate parecchie recensioni false a 5 stelle. Attualmente la media delle recensioni si attesta su 4.5 stelle, ma a dire il vero negli ultimi mesi, secondo il Telegra.ph, WhatsApp avrebbe ricevuto parecchie recensioni negative, facendo arrivare il tasso di recensione su un misero 3.4. La colpa potrebbe essere dovuta a una certa disaffezione provocata da una parte dai continui tentativi di copiare funzioni di Snapchat, dall'altra dalle accuse di falle nella sicurezza potenzialmente pericolose. Ma ecco che a seguito di tali recensioni negative, nel corso delle ultime settimane sono arrivate un sacco di recensioni positive a 5 stelle, assai sospette.

WhatsApp nega di essere coinvolto nella storia delle false recensioni

Secondo le osservazioni del Telegraph.ph, migliaia di queste recensioni a 5 stelle hanno a che fare con la grande giocabilità dell'app e con la sua grafica impressionante, dettagli che non hanno nulla a che fare con le funzionalità e l'interfaccia di WhatsApp. Sembra che siano a 5 stelle soprattutto le recensioni che contengono la parola "gioco". La cosa sospetta è che l'aumento delle recensioni positive relative ai giochi sembra essere coinciso con l'aumento delle recensioni negative dovute alla clonazione di funzioni di Snapchat.

Inoltre sul Google Play Store, WhatsApp sembra essere l'unica applicazione colpita da queste strane recensioni inerenti i giochi. Il fatto è che le false recensioni sul Play Store sono relativamente costose, si parla di 1 dollaro a recensione. Visto il costo, è improbabile che qualcuno si sia dato tanta pena per acquistare recensioni false per il solo gusto di farlo.

Dal canto suo WhatsApp non ci sta, anche perché il Telegra.ph è connesso a Telegram, rivale di WhatsApp, anche se l'autore del post ha affermato di non avere nulla a che fare con Telegram e che i dati in suo possesso sono disponibili sulla piattaforma AppAnnie (che ha confermato a sua volta la veridicità delle informazioni fornite). Ecco che allora WhatsApp in una dichiarazione ufficiale ha così risposto: "Siamo impegnati a rendere il nostro servizio migliore per i nostri 1.2 miliardi di utenti di tutto il mondo. Non abbiamo tempo per fare recensioni false e abbiamo contatto Google per esaminare la questione".

Via | The Next Web

Foto | 30478819@N08

  • shares
  • +1
  • Mail