WhatsApp: scoperta una vulnerabilità causata da un malware

Attenzione: vulnerabilità scoperta su WhatsApp causata da un malware. Su Telegram, invece, è tutto a posto.

telegram

WhatsApp - Questa è una storia complicata. Dunque, tutto parte con Check Point che rivela una vulnerabilità provocata da malware su WhatsApp e Telegram. Secondo Check Point, questo attacco avrebbe permesso agli hacker di ottenere il controllo degli account degli utenti, conferendo quindi loro la capacità di scaricare foto, informazioni di contatto e avendo così anche accesso agli account dei nostri amici. Tuttavia Telegram ha da poco smentito la presenza di questa vulnerabilità pubblicando un tweet di spiegazioni su Twitter. In pratica ci si sarebbe confusi con una vulnerabilità minore scoperta la scorsa settimana su Telegram, diversa da quella trovata su WhatsApp.

In pratica su WhatsApp viene inviato un file HTML con un'immagine di anteprima: se gli utenti inavvertitamente cliccano sull'immagine ecco che gli hacker possono avere accesso al loro account (in tal caso vi viene notificato che il vostro WhatsApp è stato aperto su un altro computer o browser). Il problema di Telegram, invece, si aveva solo sulla versione web su Chrome: in questo caso bisognava cliccare Play per vedere un video, poi bisognava cliccare sul tasto destro mentre il video andava avanti per aprirlo in una nuova scheda. Quel malware su Telegram funzionava solo in questo modo, quindi è differente da quello attuale di WhatsApp. E Telegram ha voluto subito precisare come stavano le cose.

Via | 9to5mac

Foto | Screenshot dall'account Twitter di Telegram

  • shares
  • +1
  • Mail