Facebook aggiorna la sua politica per evitare che i dati vengano usati per la sorveglianza

Facebook ha aggiornato la sua politica per evitare che i dati vengano usati per la sorveglianza: ecco cosa cambierà.

mark zuckerberg

Facebook ha annunciato di aver modificato ancora una volta la politica della piattaforma in modo da proibire agli sviluppatori di usare i dati aziendali a scopo di sorveglianza. Il cambiamento interesserà anche il linguaggio in modo "da spiegare in maniera più chiara che gli sviluppatori non possono utilizzare i dati ottenuti da noi per fornire strumenti che vengono usati per la sorveglianza" e che "Il nostro obiettivo è quello di rendere la nostra politica più esplicita". Tali cambiamenti interesseranno sia Facebook che Instagram. Il problema sono gli sviluppatori di terze parti che hanno accesso ai dati. Per esempio a ottobre era saltato fuori che negli Usa le forze dell'ordine avevano usato il tool di sorveglianza Geofeedia per accedere ai dati di Facebook, Twitter e Instagram.

Brandi Collins della campagna Color of Change ha così commentato: "Ci complimentiamo con Facebook e Instagram per questa scelta e chiediamo a tutte le aziende che sostengono di apprezzare la diversità e la giustizia di fare ciò che è necessario per limitare sui social media l'invasività della sorveglianza".

Via | The Verge

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail