Gmail introduce il supporto agli add-on nativi dedicati agli utenti business

Google ha deciso di introdurre su Gmail il supporto agli add-on nativi dedicati soprattutto agli utenti business.

gmail

Gmail - Da solo Gmail è già un potente client di posta elettronica: fornisce tantissime funzionalità utili ed è integrato direttamente con gli altri servizi di Google, primo fra tutti Google Drive. Tuttavia Mister G ha deciso di migliorarlo ancora. Come? Semplicemente con l'aggiunta del supporto agli add-on nativi. Non è certo una novità vedere degli add-on su Gmail, pensiamo a Boomerang, solo che quelli di solito erano alimentati da apposite estensioni di Google Chrome. Adesso, invece, si parla proprio di add-on nativi che hanno il grande vantaggio di lavorare su tutta la linea, non solo in condizioni specifiche, soprattutto per quanto concerne le applicazioni mobile su iOS e Android.

A dire il vero al momento questi add-on nativi si concentrano soprattutto sugli utenti business e aziendali, grazie a tre integrazioni:

  • Intuit
  • Salesforce
  • Prosperworks

Google ha anche fornito un esempio relativo a cosa questi add-on ci permetteranno di fare: potremo scrivere un'email su Gmail, controllare le informazioni di contatto su Prosperworks, inviare una fattura con QuickBooks, il tutto senza mai lasciare l'applicazione di Gmail. Google ha poi spiegato che queste app saranno contestuali, appariranno solamente in relazione al messaggio inviato.

Via | 9to5mac

Foto | fixthefocus

  • shares
  • +1
  • Mail