Twitter: nella lotta contro gli abusi metterà troll e bulli in Time Out

Twitter parla di Time Out per chi compie abusi sul social network.

twitter

Twitter ha deciso di mettere a tacere troll e bulli grazie al Time Out. E' una delle nuove misure anti-abuso dell'azienda: gli utenti i cui account vengono identificati come responsabili di abusi e comportamenti non corretti, vedranno limitata temporaneamente la portata dei propri tweet. Durante il periodo di Time Out, i tweet di troll e bulli verranno visualizzati solamente dai loro follower. Il cambiamento è stato notato da BuzzFeed: coloro i cui account sono stati segnalati in questo modo hanno postato le immagini delle email che hanno ricevuto da Twitter e che spiegavano come funziona la faccenda.

Twitter: come funziona il Time Out?

Nell'email veniva spiegato che la creazione di un ambiente più sicuro in cui le persone possano esprimere liberamente se stesse è una delle priorità di Twitter. E questo vuol dire proteggere gli utenti da molestie e bullismo perpetrato da chi si nasconde dietro l'anonimato di una tastiera e pensa di poter insultare gratuitamente gli altri perché tanto non ci saranno conseguenze. Ma da adesso le conseguenze ci saranno, gli abusi non resteranno più impuniti.

Twitter non si limiterà più solo a nascondere i tweet segnalati, ma bloccherà tali utenti in modo che non possano diffondere pubblicamente i loro contenuti. Non è ancora ben chiaro secondo quali criteri verrà applicato il Time Out, ma probabilmente si tratterà di una combinazione di fattori, fra cui il comportamento generale dell'account segnalato e il contesto del comportamento abusivo.

Facciamo un esempio che è più semplice: se un account costantemente twitta usando un linguaggio offensivo verso un altro account che non lo segue, ecco che questo è una chiara indicazione del fatto che quell'account sta facendo del bullismo online. La cosa curiosa è che coloro che hanno indugiato in tali comportamenti di bullismo online e che ora sono stati segnalati e inseriti in questo Time Out, sembrano sconcertati del fatto che la loro libertà di parola abbia ora delle conseguenze.

Eh già, benvenuti finalmente nel mondo reale. Ogni nostra azione e parola ha delle conseguenze, dovete farvene una ragione.

Via | Techcrunch

Foto | ergsart

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO