Su Spotify arrivano le playlist sincronizzate con il meteo

Su Spotify arrivano le playlist sincronizzate con le condizioni meteorologiche. Ecco come funzionano.

pioggia

Spotify riesce a creare playlist su qualsiasi argomento. Adesso ha deciso di sfruttare una fonte inaspettata per realizzare le playlist: il meteo. Esattamente, proprio le condizioni meteorologiche. Tutto merito di una collaborazione con Accuweather che ha permesso a Spotify di creare Climatune, un sito web che genera playlist basate sul clima e sul tempo del posto dove vi trovate. La realizzazione di tutto ciò è frutto di un progetto di ricerca che è durato un anno e che ha scoperto come le condizioni meteo influenzino pesantemente la scelta della musica che ascoltiamo in streaming.

Spotify: come funziona Climatune?

spotify playlist clima

Ian Anderson di Spotify ha così spiegato: "In quasi tutte le più importanti città del mondo, le giornate di sole si traducono in musica più allegra". Si è anche visto che nei giorni piovosi si tende ad ascoltare musica acustica più lenta, mentre i giorni di neve stimolano la ricerca di brani strumentali.

Inoltre pare che alcune canzoni siano più popolari in alcune città a seconda del clima. Per esempio nella soleggiata Denver si ascoltano parecchio American Boy di Estelle e Girls Just Wanna Have Fun di Cyndi Lauper, mentre la piovosa Los Angeles ama parecchio 7 Years di Lukas Graham e i hate u, i love you di gnash.

Anche l'intensità delle condizioni meteo influenza la scelta. Un tempo soleggiato ha un impatto maggiore in Europa, anche se sembra che gli inglesi abbiano un rapporto diverso con il cielo plumbeo a seconda delle città. Leeds, infatti, tende ad ascoltare musica più allegra durante le giornate nuvolose, mentre Liverpool e Manchester amano la musica più energica quando nevica.

E ora scusatemi, ma visto che stranamente qui oggi da me c'è il sole, Climatune mi dice che devo ascoltare The Sound of Silence. Ed è quello che farò.

Via | Mashable

Foto | xa4

  • shares
  • Mail