New York, al via la rimozione degli annunci illegali su AirBnb

A poche settimane dall’entrata in vigore della nuova legge sugli affitti di interi appartamenti nello stato di New York, la stretta nei confronti degli utenti di AirBnb è ufficialmente cominciata.

A farne le spese sono stati due privati di Manhattan e Brooklyn, proprietari di diversi appartamenti messi in affitto per brevi periodi su AirBnb. Hank Freid, gestore del Marrakech Hotel di New York, ha ricevuto 12 multe del valore di mille dollari ciascuna per aver messo in affitto piccoli appartamenti su piattaforme come AirBnb, Booking.com, Expedia e Kayak.

Quegli appartamenti, situati nell’edificio del Marrakech Hotel, dovrebbero essere adibiti a uso residenziale e quindi, secondo la nuova legge, messi in affitto per periodi superiori ai 30 giorni. Così non è stato e i controlli effettuati hanno permesso di accertare le violazioni.

Allo stesso modo Tatiana Cames ha ricevuto 5 multe da 1.000 dollari per aver proposto su AirBnb cinque diversi appartamenti in affitto per periodi inferiori ai 30 giorni. Ora i due, dopo queste prime multe, dovranno rimuovere gli annunci dai vari siti o riceveranno un’altra serie di multe del valore di 5.000 dollari ciascuna.

Via | New York Post
Foto | Booking.com

  • shares
  • Mail