Twitter: nuovo attacco hacker fa morire Britney Spears, ma era solo una bufala

Un nuovo attacco hacker su Twitter ha dato la falsa notizia della morte di Britney Spears, ma era solo una bufala.

britney spears

Twitter e Britney Spears sono stati vittime di un nuovo attacco hacker. Sugli account di Bob Dylan e della Sony Music Global sono comparsi dei tweet che annunciavano la morte di Britney Spears. Ma tranquilli: era solo una bufala. Qualche ora fa l'account della Sony Music Global ha twittato un annuncio dove c'era scritto "RIP @Britney Spears #RIPBritney", seguito poi da "britney spears is dead by accident! we will tell you more soon #RIPBritney". Qualche persona ci ha creduto, molte no in quanto il tweet è subito sembrato sospetto: non sembrava fosse stato scritto da un madrelingua inglese e poi le case discografiche multimiliardarie non usano in questi casi l'emoji che piange.

Stessa cosa successa anche sull'account di Bob Dylan. Più o meno nello stesso momento: i suoi tweet sulle ultime uscite sono stati inaspettatamente interrotti dal tweet "RIP @Britneyspears", con la solita emoji del pianto. Che Bob Dylan utilizzi un'emoji è ancora meno probabile di un suo utilizzo da parte della Sony Music Global. Poco dopo, poi, il gruppo di hacker di OurMine ha pubblicato un tweet sull'account di Bob Dylan (anche questo prontamente cancellato come i precedenti) dove sosteneva di aver controllato l'account Twitter di Britney Spears e di aver scoperto che era stato violato. Poi hanno annunciato che Britney era ancora viva.

Via | The Next Web

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail