Twitter: trending topic l'hashtag #matitecancellabili grazie a Piero Pelù

Su Twitter impazza l'hashtag #matitecancellabili grazie a un post su Facebook di Piero Pelù.

Piero Pelù matite cancellabili

Twitter si sta scatenando. E' diventato trending topic l'hashtag #matitecancellabili grazie a un post di Piero Pelù postato su Facebook. La storia è questa: Piero Pelù, pieno di indignazione, pubblica su Facebook un post corredato di foto dove dimostra come le matite date nei seggi elettorali del Referendum Costituzionale non siano davvero cancellabili. Nella foto mostra i segni delle matite cancellate e anche la segnalazione fatta al Presidente del Seggio. Subito il popolo del web si è scatenato: bastava una semplice e veloce ricerca su internet per scoprire come funzionano queste matite non cancellabili.

Detto brevemente, queste matite copiative, le uniche che si possono usare nei seggi elettorali italiani, hanno in aggiunta alla solita grafite (la parte cancellabile) dei coloranti come l'anilina. Grazie a questa sostanza il segno di queste matite può essere eliminato solamente per abrasione. Questa matita copiativa, però, funziona solo sulla particolare carta di cui sono fatte le schede elettorali: ovvio che se la usi su un foglio normale, il segno si cancella (anche se parzialmente si vede sempre). Questo è il post di Piero Pelù, gli utenti di Facebook si sono scatenati anche qui:

Il popolo di Twitter non ha perdonato Piero Pelù per questa affermazione ed ecco che è diventato trending topic l'hashtag #matitecancellabili. Questi sono alcuni dei tweet più divertenti:









I tweet continuano qui:



Foto | Screenshot dall'account Facebook di Piero Pelù

  • shares
  • +1
  • Mail