Spotify: un bug riduce la vita della vostra SSD

Su Spotify c'è un bug che sovrascrive una grande quantità di dati nella memoria locale riducendo così la vita della vostra SSD.

spotify

Spotify - Esiste un bug piuttosto fastidioso sull'applicazione desktop di Spotify per Mac, Windows e Linux: in pratica vengono continuamente scritte enormi quantità di dati nella memoria locale senza alcuna ragione apparente, anche quando l'applicazione è inattiva. La cosa è stata fatta notare sia sul forum di supporto di Spotify che su Reddit e altri siti: gli utenti hanno notato che l'applicazione desktop di Spotify scrive decine di gigabyte di dati sulla memoria locale ogni minuto circa. Il problema è che nei sistemi attrezzati con SSD, come la maggior parte dei Mac per esempio, questa eccessiva scrittura dei dati riduce la durata della vita della nostra SSD.

Questo perché le schede SSD hanno una capacità predefinita di scrittura e sono soggetti a usura. Spotify è conscio del problema e pare che correggerà questo bug tramite un aggiornamento. Conviene dunque evitare di usare Spotify su desktop fino a quando il problema non sarà risolto.

Via | iDownloadblog

Foto | sorosh

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail