Wall Street boccia Zynga al debutto: non c’è una nuova “new economy”

Zynga, Inc.Zynga ha perso il 5% del proprio valore azionario nel primo giorno di contrattazioni. Debuttando venerdì a Wall Street, la società è stata valutata $7 miliardi. Le azioni della Initial Public Offering (IPO) sono state cedute a $10: le indiscrezioni parlavano d’un valore iniziale approssimativo di $10.34. Ha chiuso soltanto a $9.50.

Gli analisti prevedono che il titolo s’attesterà attorno ai $6~$7. È, comunque, la IPO più alta per il NASDAQ da quando Google è stata quotata con la valutazione di $1 miliardo. Tuttavia, l’impressione è che non ci sia spazio per una nuova ondata della cd. “new economy”. L’economia digitale paga il prezzo della crisi internazionale.

Zynga pagherebbe la propria dipendenza da Facebook. Un aspetto che, paradossalmente, pone delle buone premesse circa la quotazione in borsa del social network: il rischio di speculazione più grave a Wall Street è costituito proprio da Facebook che dovrebbe aprirsi al mercato tra l’aprile e il giugno del 2012. Non sarà l’Apocalisse.

Il settore di Zynga è quello dei videogiochi, ma la società produce quasi esclusivamente titoli per Facebook. Un limite al quale fanno eccezione alcuni giochi per Google+, MySpace e Yahoo. Non molti sono disponibili sugli smartphone. Una situazione che Zynga ha cercato di cambiare con Project Z, una sorta di social network interno.

Quanto al valore commerciale, la valutazione di Zynga dipende dalla quantità di utenti attivi nei giochi: rispetto a Facebook, che utilizza i crediti per il pagamento di terze parti, la moneta virtuale di Zynga è un guadagno diretto. Più sono gli utenti che ne fanno uso, più la società incassa. Facendo crescere la stima sul mercato.

Nonostante la popolarità di FarmVille, Mafia Wars, CitiVille, ecc. la maggioranza dei giochi di Zynga ha conosciuto un crollo degli utenti negli ultimi mesi. Una perdita di circa trentacinque milioni di giocatori che ha inciso sull’immediata svalutazione del titolo in borsa. Insomma, la cifra di $9.50 ad azione è un prezzo congruo.

Via | Forbes

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: