Microsoft pronta all'aggiornamento forzato per Internet Explorer 6

IE6funeral

Gli avranno anche celebrato un funerale qualche tempo fa, ma Internet Explorer 6 è sempre presente in quelli che sono sempre troppi computer sulla faccia della Terra. Stando alle ultime stime di IE6countdown.com, al mese di novembre 2011 Internet Explorer 6 era ancora in uso sulla bellezza dell'8,3% di tutti i PC presenti al mondo, toccando quota 27,9% in Cina.

Come risolvere quindi la situazione una volta e per tutte? A quanto pare, radicalmente: Microsoft sarebbe infatti pronta a far partire da gennaio 2012 un programma di aggiornamento forzato per sostituire IE6 su tutti i computer dove esso è installato. Alla vecchia versione del browser dovrebbe in realtà affiancarsi anche IE7, sostituito su XP con IE8, mentre su Vista e 7 verrà automaticamente sostituito con IE9. Il motivo di questa differenza, il fatto che quest'ultimo non funziona su XP.

I primi a vedere l'aggiornamento forzato dovrebbero essere gli utenti Windows di Australia e Brasile, in base alle statistiche in possesso di Microsoft sulla distribuzione ancora larga di IE6, 7 e 8 in queste nazioni: seguiranno poi anche gli altri territori per quella che è una decisione più che condivisibile. Soprattutto per un browser, una tecnologia di ben dieci anni fa è praticamente inconcepibile ormai, tra un HTML5 sempre più lanciato e problemi di sicurezza che affliggono le versioni più recenti, figurarsi quelle vecchie di mesi e mesi.

Via | CNET

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: