Samsung, prima causa per la batteria difettosa del Galaxy Note 7

Era inevitabile. La prima causa contro Samsung, in relazione al difetto che ha provocato la combustione di diverse batterie del nuovo Galaxy Note 7, è stata ufficialmente presentata negli Stati Uniti.

Il primo a far causa all’azienda sudcoreana è lo statunitense Jonathan Strobel, residente in Florida. L’uomo sostiene che la batteria del suo Galaxy Note 7 abbia preso fuoco mentre stava facendo la spesa e questo gli avrebbe provocato ustioni di secondo grado a una gamba e una mano quando ha cercato di sfilare il dispositivo dalla tasca.

L’incidente è avvento il 9 settembre scorso in un negozio della catena Costco a Palm Beach Gardens. Il suo avvocato, Keith Pierro, ha spiegato:

Ha riportato una profonda bruciatura, all’incirca della stessa dimensione del telefono, sulla coscia destra. Sfortunatamente per il mio cliente, il richiamo è arrivato troppo tardi.

La causa contro Samsung è stata presentata il giorno dopo l’ammissione di responsabilità da parte dell’azienda sudcoreana, che ha deciso di richiamare tutti gli smartphone Galaxy Note 7 venduti nelle settimane precedenti e di offrire la sostituzione gratuita per tutti gli acquirenti.

Nei soli Stati Uniti sono state inviate a Samsung 92 segnalazioni di batterie difettose: 26 sarebbero andate in fiamme, mentre altre 55 si sarebbero danneggiate senza conseguenze per i proprietari, se non quella di essere rimasti senza il dispositivo appena acquistato.

In Italia il programma di sostituzione dei Galaxy Note 7 parte proprio oggi, lunedì 19 settembre 2016, come confermato dal sito ufficiale dell’azienda:

Richiediamo a tutti coloro che hanno ricevuto il prodotto di spegnere il dispositivo, suggerendo di tornare ad utilizzare lo smartphone precedente fino a che verrà effettuata l’operazione di sostituzione di Galaxy Note7, e contattare il nostro call center o rivolgersi appena possibile al punto vendita presso il quale è stato effettuato l’acquisto.Ci scusiamo con tutti coloro che hanno pre ordinato un Galaxy Note7 e non lo hanno ancora ricevuto. Stiamo lavorando con i nostri partner per poter garantire rapidamente la consegna di un nuovo dispositivo a partire dal 19 Settembre.Il programma prevede che, in seguito alla restituzione, Samsung o il punto vendita effettueranno la sostituzione a partire dal 19 di Settembre. Per ringraziare della fiducia accordata, a tutti coloro che decideranno di attendere la sostituzione del proprio Galaxy Note7, Samsung, eventualmente in collaborazione con il punto vendita, offrirà un voucher del valore di 50€ nel momento del ritiro.Per coloro che intendono invece recedere dall’acquisto e non attendere la sostituzione, viene garantito il totale rimborso dell’importo pagato.

Per tutte le informazioni aggiuntive vi invitiamo a consultare la pagina di Samsung dedicata al Galaxy Note 7.

Via | Reuters

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail