È l’occhio la prossima frontiera per le interfacce–utente “naturali”

Mentre il controllo vocale dei dispositivi s’appresta a diventare una soluzione di massa, una società danese ha già pensato al futuro: l’utilizzo del movimento dell’occhio per controllare il funzionamento delle applicazioni. Il video mostra un prototipo di Senseye, una tecnologia che sarà disponibile per Android a partire dal 2012.

Un aspetto davvero interessante di Senseye è nell’utilizzo della fotocamera frontale degli smartphone d’ultima generazione. Le prime soluzioni di tracciamento visivo prevedevano l’impiego di laser che avrebbero potuto danneggiare gli occhi. La nuova tecnologia abbatte i costi di produzione e non costituisce un rischio per la salute.

Qualcosa di simile è stato annunciato anche da Tobii per il controllo visivo sulle automobili. Se la principale applicazione della tecnologia è nei giochi, la possibilità di “scorrere” le notizie con lo sguardo è particolarmente intrigante: come per il Kinect, non passerà molto tempo prima che queste soluzioni arrivino sul desktop.

Via | ReadWriteWeb

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: