L’utilizzo di AWS non riesce a migliorare la velocità di Amazon Silk

Amazon Silk

Quand’è stato presentato il Kindle Fire, Amazon ha enfatizzato la creazione di Silk: un browser “rivoluzionario” che avrebbe ridotto i tempi di caricamento delle pagine web grazie al salvataggio della cache su Elastic Compute Cloud (EC2). Perciò, è stato messo alla prova insieme al browser predefinito di Android e a Safari per iOS.

Nonostante l’utilizzo di Amazon Web Services (AWS), il browser del Kindle Fire – confrontato agli altri prodotti sul mercato – non risulta affatto il più veloce. Pure disabilitando l’accelerazione sul chipset grafico del tablet, Silk riesce al massimo a pareggiare le prestazioni del browser di Android e non è competitivo con Safari.

Non è un’ottima presentazione per Silk, specie se si considera che il Kindle Fire è distribuito soltanto negli Stati Uniti: qualcuno avrebbe potuto giustificare le prestazioni con la distanza dei server di AWS dall’utente. Insomma, un enorme dispendio di risorse e soprattutto di denaro per non avere un browser realmente più veloce.

Bisogna tenere presente, però, che Amazon ha deciso di vendere il Kindle Fire sottocosto: la versione attualmente distribuita negli Stati Uniti è soltanto un esperimento per valutare lo spazio nel mercato dei tablet. Il browser non fa eccezione. La cache di Silk su AWS/EC2 potrebbe costare ad Amazon più delle effettive prestazioni.

Poiché il browser è vincolato all’utilizzo di servizi normalmente a pagamento, Amazon non ha incluso il codice di Silk con la distribuzione dei sorgenti del Kindle Fire. Sarebbe stato più interessante valutare il metodo utilizzato per accedere a WebSockets e cercare di capire perché le prestazioni di Silk non rispettano le promesse.

Personalmente, ritengo che il rapporto qualità/prezzo faccia comunque del Kindle Fire un prodotto discreto. Avrei preferito una maggiore collaborazione con Google, nonostante quest’ultima abbia deciso d’aprire il proprio app store - cioè l’Android Market - anche al Kindle Fire, soltanto dall'interfaccia web. Silk non m’ha convinto.

Via | ReadWriteWeb

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: