Twitter ha iniziato la distribuzione dei propri annunci pubblicitari

TwitterTwitter, il popolare servizio di microblogging, ha iniziato a proporre la propria soluzione di advertising a un numero selezionatissimo di partner. Discussa a più riprese, la pubblicità su Twitter è inserita tra gli aggiornamenti di stato pubblici o i profili suggeriti e un’etichetta distingue le inserzioni a pagamento dalle altre.

La piattaforma di Twitter prevede l’autogestione dei messaggi pubblicitari che possono essere acquistati con una normale carta di credito. Non sono trapelati molti dettagli sul meccanismo perché la disponibilità pubblica del sistema d'acquisto è prevista soltanto per le prime settimane del 2012. La soluzione è in fase di “rodaggio”.

La novità non risiede nella presenza della pubblicità sulla linea temporale di Twitter. La piattaforma ha cominciato a proporre dei contenuti sponsorizzati da diverso tempo: a cambiare è la soluzione adottata. Il servizio di microblogging venderà da sé la pubblicità, evitando di coinvolgere terze parti. Sulla falsariga di Facebook.

Il parallelo tra Facebook e Twitter non s’esaurisce qui. La società è vicina a superare la soglia di $8 miliardi in valutazione: nel 2012 dovrebbe essere soggetta a un Initial Public Offering (IPO), come il social network di Mark Zuckerberg, ed entrare in borsa. La differenza è che Twitter non ha consolidato un modello di business.

In termini più semplici, mentre Facebook è una società remunerativa con la pubblicità, Twitter sopravvive esclusivamente grazie agli investimenti dei privati. Per mettersi in gioco sul mercato dovrà invertire la tendenza monetizzando il valore ipotetico derivatole dagli utenti registrati e dal traffico generato. Non è così semplice.

Il volume d’affari potenziale di Twitter è poco inferiore a quello di Facebook. La vendita diretta di spazi pubblicitari deve dimostrare che il servizio di microblogging è appetibile per il mercato: dal successo dell’operazione dipende il valore della società. Gli utenti leggeranno un numero più elevato di inserzioni sponsorizzate.

Via | AllThingsD

  • shares
  • Mail