Pokémon Go: una città degli Stati Uniti vuole vietare il gioco

Una città degli Stati Uniti vorrebbe bannare il gioco di Pokémon Go. Può farlo? E' legale?

pokemon go

Pokémon Go - Se ricordate, pochi giorni fa un uomo in Russia è stato arrestato perché ha giocato a Pokémon Go in chiesa: l'accusa è quella di aver violato una legge che vieta di ledere la dignità umana. Ecco che dopo questa news, una città degli Stati Uniti ha confermato di star valutando l'idea di vietare di giocare a Pokémon Go nel suo territorio. Mentre l'arresto dell'uomo in Russia è avvenuto in un contesto ben specifico, la città di Des Moines, Washington, vorrebbe rendere impossibile a chiunque giocare a Pokémon Go entro i confini della città. I funzionari cittadini hanno già creato un comitato per spedire una petizione a Niantic.

Pokémon Go: la città di Des Moines vuole vietare il gioco

La preoccupazione di questo comitato deriva dall'aumento dei problemi inerenti il traffico in città. Anche se Pokémon Go ci ricorda di non guidare mentre catturiamo i Pokémom, molti giocatori decidono di ignorare queste precauzioni e sono disposti a mettere a rischio la propria vita e quella degli altri nel tentativo di acchiappare Pokémon.

Altro problema: alcune zone della città come il Beach Park sono state letteralmente inondate con un numero senza precedenti di persone, giorno e notte. Di solito queste zone erano considerate un famoso ritrovo per pescatori e appassionati di nautica, mentre adesso ogni giorno da qui sciamano centinaia di giocatori. Questo perché queste zone sono un ottimo luogo per catturare Pokémon d'acqua e hanno diversi Pokestop e Palestre.

Il sergente di polizia Doug Jenkins ha così riassunto la situazione: "Stiamo parlando di 150-200 persone in più in spiaggia, di notte. E' stata una perdita di risorse per la polizia. La gente guida là per ore, fanno rumore e lasciano spazzatura in giro. Ci sono anche denunce relative al fatto che fumino marijuana e bevano".

Il comitato cittadino ha chiesto alla Niantic di togliere il gioco dalla loro città, ma finora gli sviluppatori non hanno risposto alle richieste. Voi che ne dite? Sarebbe legale una cosa del genere? Alcuni giocatori hanno lamentato la violazione dei diritti della persona se questa richiesta verrà accolta. Hanno ragione?

Via | AndroidAuthority

  • shares
  • +1
  • Mail