Addio a Wave, Gears e Knol: Google annuncia le date in cui smetteranno di funzionare

Google WaveCi siamo già occupati del fallimento di Google Wave e di altri prodotti realizzati dall'azienda di Mountain View. Ora Google ha comunicato le date in cui questi servizi smetteranno di esistere e, per quanto possibile, ha proposto delle alternative. Un post sul blog ufficiale spiega che questi prodotti "non hanno avuto l'impatto sperato" e che lo scopo dell'azienda resta quello di "far sì che gli utenti di Google vivano un'esperienza più semplice, più intuitiva e davvero meravigliosa".

Il primo a cadere è Bookmarks Lists, il servizio accessorio di Google Segnalibri che dava la possibilità agli utenti di creare delle liste contenenti i propri URL preferiti e di condividerle con gli altri. Lists, disponibile solo per gli utenti della versione inglese di Google, cesserà di esistere il 19 dicembre prossimo. Tutte le altre funzioni di Segnalibri resteranno invariate.

Addio anche a Friend Connect, lanciato nel maggio 2008 con l'intenzione di trasformare siti internet in "luoghi di incontro e di networking" attraverso l'inserimento di una serie di gadget, da quello dedicato ai membri a quello dei contenuti in primo piano. Il servizio verrà chiuso, per tutti i siti non creati con Blogger, il 1 marzo 2012. L'alternativa proposta da Google è quella di creare una pagina su Google+ e di inserire nel proprio sito un badge relativo a quella pagina.

Il 1° dicembre smetterà di funzionare Google Gears, l'estensione per browser in grado di fornire accesso offline a servizi come Gmail, Reader e Calendar. A chi ancora usa quell'estensione, Google consiglia le nuove applicazioni in HTML5 come quelle già disponibili nel Chrome Web Store. Smetterà di esistere anche Google Search Timeline, sostituito da Trends e da Statistiche di ricerca.

Knol, l’enciclopedia di Google lanciata nel 2008 e mai decollata, chiuderà i battenti dal 1° ottobre 2012. Fino al 30 aprile prossimo sarà ancora possibile utilizzare normalmente il servizio, mentre da maggio a fine settembre ogni utente potrà scaricare i propri "knol" - gli articoli che compongono il progetto - o migrarli verso Wordpress.

L'altro servizio che Google ha deciso di smantellare è Wave. La sua chiusura era già stata annunciata nell'agosto dello scorso anno, ma ora c'è una data ufficiale: 30 aprile 2012. A partire da quella data Wave verrà chiuso del tutto, mentre per i tre mesi precedenti diventerà di sola lettura e i vari wave esistenti potranno essere esportati in formato PDF tramite l'apposita funzione già disponibie. Google invita gli utenti che in questi anni hanno utilizzato Wave a rivolgersi a progetti open-source come Apache Wave e Walkaround.

Ora, con la chiusura di questi servizi, Google potrà concentrarsi sui due neonati: l'ormai avviato social network e l'appena presentato Google Music, prossimamente disponibile anche nel nostro Paese. Che dite, il rischio di fallimento con questi due nuovi prodotti è già stato scongiurato?

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: