USA, annuncia su Facebook di voler sparare ai giocatori di Pokémon Go: arrestato per minaccia terroristica

nathan-cerda-01.jpg

Nel delicato momento in cui ci troviamo a vivere, ogni minaccia non può e non deve essere presa alla leggera ed è proprio quello che hanno fatto le autorità di Harlingen, in Texas, non appena sono state avvisate di quello che un 29enne aveva scritto poche ore prima su Facebook:

Attenzione, a tutti voi giocatori di Pokémon Go. Domani io e alcuni amici usciremo con le nostre pistole da paintball modificate e faremo un po’ di purificazione. E lo so che voi idioti ve ne andate in giro ovunque guardando il vostro telefono per cercare questi Pokémon. Domani saremo ovunque, fate attenzione a dove andate.

A scriverlo - e darsi da solo il “mi piace” - è stato il 29enne Nathan Cerda, arrestato ieri con l’accusa di minaccia terroristica.

Qualcuno, dopo aver letto il post del giovane, ha avvisato le autorità di Harlingen, che a loro volta hanno chiamato in causa lo sceriffo della contea di Hidalgo, il Dipartimento per la Pubblica Sicurezza del Texas, il Dipartimento di Polizia di McAllen e il Marshals Service degli Stati Uniti, che in poche ore hanno rintracciato il 29enne e lo hanno arrestato.

Non è chiaro se la minaccia fosse reale o meno, ma il 29enne - in passato arrestato per violenza sessuale su una 14enne - si trova ancora in carcere in attesa di comparire davanti a un giudice.

Via | Harlingen Police Department

  • shares
  • +1
  • Mail