Pokemon Go: gli utenti giocano anche i luoghi non appropriati come musei e cimiteri

Sembra che gli utenti di Pokemon Go giochino anche in luoghi non appropriati come musei e cimiteri. E i gestori di questi posti non sono contenti.

Pokemon Go musei

Pokemon Go - La frenesia da Pokemon Go non conosce confini e gli utenti non si limitano a girare per la città rischiando di finire sotto un tram o a perdersi per i boschi, no, stanno letteralmente invadendo anche luoghi che non sono esattamente appropriati per catturare Pokemon. Sembra infatti che i giocatori di Pokemon Go stiano cacciando anche in musei e cimiteri suscitando le ire dei gestori di questi posti. Per esempio il Cimitero di Arlington ha pubblicato un tweet nel quale chiede ai giocatori di astenersi dal dare la caccia a Pikachu sui suoi terreni e in mezzo alle lapidi, è leggermente poco rispettoso:


Anche l'Holocaust Museum ha avuto da ridire in quanto il gioco lo ha trasformato in un Pokestop attirando così orde di giocatori all'inseguimento dei Pokemon:


Il direttore del Museo dell'Olocausto ha poi così spiegato a Entertainment Weekly: "Giocare a Pokemon Go in un memoriale dedicato alle vittime del nazismo è un gesto estremamente inadeguato. Stiamo cercando di fare in modo che il Museo venga tolto dal gioco". Nel frattempo anche altri paesi che non hanno ancora accesso a Pokemon Go stanno cercando di fare in modo che alcuni dei loro luoghi di interesse rimangano fuori dall'applicazione. Un turista americano avrebbe trovato un Pokemon ad Auschwitz, in Germania. Anche qui il memoriale ha contattato Niantic per fare in modo che venga rimosso dal gioco. Un portavoce del memoriale di Auschwitz ha poi così commentato al New York Times: "Permettere che tali giochi siano attivi sul sito del memoriale di Auschwitz è mancanza di rispetto per la memoria delle vittime dei campi di concentramento e di sterminio nazisti".

Via | UK BusinessInsider

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail