Klout accusato di creare i «profili–ombra» dei contatti via Facebook

KloutKlout, la piattaforma più popolare per il calcolo della reputazione sul web, è accusata della creazione di «profili–ombra»: la stessa imputazione che è stata fatta nei riguardi di Facebook. E, infatti, Klout utilizzerebbe i contatti del social network per “preparare” degli account per aumentare gli inviti a nuovi utenti potenziali.

Con l’introduzione del nuovo algoritmo, per il calcolo della popolarità sulle reti sociali, Klout ha iniziato a proporre dei suggerimenti sui contatti da invitare per innalzare il proprio punteggio. Appena venerdì scorso mi lamentavo del meccanismo su Twitter e, a quanto pare, quella tesi è stata confermata: Klout invade la privacy.

Il problema è tanto più grave perché fra i dati collezionati da Klout, in antitesi con la proposta dell’Europa, sarebbero inclusi quelli di minori. Klout si prepara a integrare il punteggio assegnato agli utenti per calcolare la popolarità su Twitter a Facebook e, evidentemente, del social network ha ereditato addirittura i “vizi”.

Via | The New York Times

  • shares
  • +1
  • Mail