Mark Zuckerberg, hackerati i suoi account di Twitter, LinkedIn e Pinterest

Tra quei milioni di dati rubati da LinkedIn nel 2012 ed emersi online poche settimane fa c’erano anche quelli del fondatore e CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, in questi anni, a quanto pare, non si è mai preso la briga di andare a cambiare la password. E così, poche ore fa, i suoi vecchi account di Twitter, LinkedIn e Pinterest sono stati brevemente hackerati, più a titolo dimostrativo che con scopi criminali.

Autore dell’hack sarebbe il gruppo OurMine Team, riuscito a introdursi negli account di Zuckerberg, non più utilizzati da tempo, e a postare qualche contenuto, per poi mettersi in contatto con lo stesso Zuckerberg e restituirgli l’accesso dopo avergli fatto notare l’accaduto.

Siamo riusciti ad accedere al tuo account di Twitter, Instagram e Pinterest, stiamo soltanto testando la tua sicurezza. Contattaci.

La questione, al momento, si è risolta lì. Mark Zuckerberg è prontamente rientrato in possesso dei suoi account, ma la lezione è servita: anche il CEO di Facebook non è poi così attento alla sua sicurezza personale, visto che non soltanto non aveva cambiato la sua password di LinkedIn dopo il leak del 2012, ma ha continuato a usare la stessa password anche per altri account.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 27 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail