Instagram: se hai più di 25 foto non sei più cool

Se hai più di 25 foto su Instagram non sei più cool, ecco il perché.

instagram

Instagram - A quanto pare chi ha più di 25 foto su Instagram non è cool. Cosa che potrebbe sembrarci strana, ma è quanto emerge da un recente articolo pubblicato sul Washington Post che prendeva in esame il modo in cui gli adolescenti utilizzano i social network. L'articolo ha messo in luce ancora una volta l'importanza di Instagram nei teenager di oggi. Una parte molto curiosa di quell'articolo riguardava una strana abitudine degli adolescenti: quando una loro foto non ottiene abbastanza Like, ecco che cancella tale foto. Per esempio l'adolescente utilizzato come esempio dal Washington Post aveva 604 follower, ma solamente 25 foto sul suo account.

Instagram: chi ha troppe foto non è cool

Per gli adolescenti Instagram non è solo un posto dove condividere le foto, ma è anche un'estensione della loro identità. Quando una foto non ottiene i Like sperati, ecco che viene eliminata. Di solito se si ha più di 500 follower e una foto non ottiene almeno 60 Like ecco che è molto probabile che venga cancellata. In questo senso Instagram assomiglia un po' alla pesca: la foto è l'esca e i follower sono i pesci. Se un'esca non funziona, semplicemente la si cambia.

Il fatto è che gli adolescenti sanno che le persone hanno pensieri e sentimenti differenti fra di loro, ma tendono a considerare le opinioni diverse dalle proprie come disapprovazione. Ecco perché tendono a cancellare le foto che non ricevono abbastanza Like. Per quanto riguarda il numero di Like che un post può rendere, dipende da diversi fattori. In primo luogo la tempistica, meglio pubblicare di settimana fra le 17.00 e le 20.30, momento nel quale la maggior parte delle persone controlla l'applicazione.

Il problema in tutto ciò è che gli adolescenti hanno creato un sistema di regole empiriche che ha finito per creare un mondo nel quale si basano sull'approvazione altrui per determinare la fiducia in loro stessi. E il guaio è che molti ragazzi finiscono per risentire della pressione provocata dal dover essere sempre al passo. Bisognerebbe imparare a non concentrarsi troppo sui social network, non sono la vita reale, ma considerarli come tale potrebbe essere pericoloso.

Via | UK BusinessInsider

Foto | 135830168@N04

  • shares
  • +1
  • Mail