Facebook: come chattare con un bot per pianificare le vacanze

Su Facebook è possibile chattare con un bot per pianificare le prossime vacanze, ecco come fare.

vacanza

Facebook - Siete indecisi sul metodo da seguire per organizzare la vostra prossima vacanza? Ormai Pinterest è superato? Allora che ne dite di provare a chattare con un bot di Facebook? E' questa l'ultima moda del momento, sfruttare i chatbot per cercare i voli pare che sia molto cool, più che cercarli direttamente sui siti delle compagnie aeree. Ci ha provato Skyscanner: invece di andare su un classico sito di prenotazione viaggi e scegliere da qui le diverse opzioni di partenza, ha lanciato la ricerca dei voli tramite una chatbot su Facebook Messenger, sfruttando le nuove opzioni. In pratica si ha una conversazione quasi normale con un bot che suggerisce i voli trovati e qualche consiglio per il viaggio.

Facebook: chiacchiera con un bot e organizza le tue vacanze

Per iniziare, il bot chiede la destinazione. Se non la si conosce, si può dirgli così: "Non lo so", "Non ne sono sicuro" e anche "Ovunque". Ora bisogna dirgli da dove si parte e il bot fornirà informazioni su alcune possibili destinazioni partendo dalla vostra città di origine.

Se una delle destinazioni suggerite vi interessa, glielo dite ed ecco che vi verrà richiesto il periodo nel quale pensate di partire e tornare. A questo proposito, il bot non è in grado di capire il contesto generale, quindi dovete fornirgli una data precisa su cui lavorare, non un generico "Fra un paio di settimane" o "Voglio tornare fra tre giorni". In quest'ultimo caso il bot non può capire se intendete dire tre giorni contando anche oggi o tre giorni partendo da domani.

Un volta trovata la destinazione e un prezzo interessante, ecco che un link con maggiori dettagli vi porterà sul browser per completare l'acquisto. Questo vuol dire che per adesso il vero e proprio atto d'acquisto rimane al di fuori di Messenger. Anche per avere informazioni più specifiche come la durata del volo bisognerà andare sul web, i bot possono capire molto, ma hanno ancora un sacco di cose da imparare. Per ora il servizio viene offerto in inglese, ma Filipov ha spiegato che alla fine verrà esteso a tutte le principali lingue del mondo.

Via | Mashable

Foto | kevinkelleysphotos

  • shares
  • +1
  • Mail