YouTube: il video che ci mostra la reale natura del mondo degli YouTuber

Un video su YouTube ci mostra quale sia la reale natura del mondo e della cultura degli YouTuber.

YouTube - Ci voleva un video su YouTube per spiegarci quale sia la vera natura del mondo degli YouTuber. A postarlo ci ha pensato Jon Cozart di Paint, noto YouTuber con ben 3.3 milioni di abbonati al suo canale. Il video si intitola YouTube Culture: A Song e come spiega Cozart: "Ho scritto la canzone lo scorso anno in occasione del mio one man show a Edimburgo ed è da allora che me la porto dietro. La scrittura è stata la parte più difficile, tutto il resto è terreno famigliare per un utente di YouTube". Come potete vedere si tratta di un video satirico che parla di come siano cambiate le cose su YouTube sin dal momento del suo lancio. Adesso si parla di sfruttare il fandom, sniffare piste di cannella e monetizzare qualsiasi cosa. E infatti Cozart spiega che ha solamente voluto scrivere una canzone su alcuni dei cambiamenti più eclatanti sulla piattaforma.

youtube video

Ci è voluto un mesetto per scrivere la canzone, poi ancora un altro mese per organizzare tutti gli altri protagonisti del video. In effetti in esso vedete alcuni volti noti come Kingsley, Flula, Anna Akana, Steve Zaragoza, MysteryGuitarMan, Timothy DeLaGhetto e Jack Douglass che ballano e cantano intorno a Cozart. Come si può notare dal tweet postato subito prima della pubblicazione del video, Cozart era piuttosto preoccupato dell'accoglienza che avrebbe avuto, ma direi che avendo raggiunto quasi il milione di visualizzazioni può stare tranquillo, è piaciuto. Beh, tranne a chi si prende troppo sul serio e a chi non sa ridere di se stesso, ma con quelle persone è una battaglia persa.

YouTube Culture: A Song, il testo della canzone

YouTube Culture: A Song


"VERSE 1
I'm a famous clown in a flower crown
My friends are dictated by similar subscriber counts
My channel takes you through my bedroom routine
It's just between you and me and 100,000 other tweens

Don't care for money, Don't care about the fame
I'm just collabing with my friends, though I only know their screennames
After five minutes a week you think you know me offline
I exploit fandoms for a bottom line

I conjure fame with challenge vids and
I play drinking games to target kids and
I hope Lucifer will sell me a selfie stick in hell, weeee

Welcome, welcome to the YouTube Culture
The YouTube Cult

VERSE 2
Hey guys, I'm on tour, so tug on mommy's hair
If she pays two hundred bucks you can meet-and-greet a millionaire, HA HA
Hopping town to town in my first class flight
Which you kinda paid for when you bought my book I didn't write

YouTubers had morals back in 2011
More virgins were at VidCon than in Al Qaeda heaven
Now we're snorting lines of cinnamon, copycat cashin' in
Quality to quantity, it's Kubrick to Kardashian

I idolize your idle eyes and
I'm monetizing kissing guys and
I won't come out the closet till I've got something to sell about it

Welcome, welcome to my YouTube Lifestyle
YouTube Lie
Welcome, welcome to the YouTube Culture
The YouTube Cult

BRIDGE
There's a mystery to being at the top
People think I'm divine
But the truth, I'm no hero
I just play one online

VERSE 3
I'm like Hercules or Thor with a slightly slimmer bod
Cause, yeah, I'm just a normal guy but also I'm a god
So I didn't write my book, Jesus didn't write the bible
I spread my message through the land with twelve-year-old disciples

I got more slave followers than Moses at the Red Sea
They purchase my biography, despite the fact I'm twenty three
So love me, and I'll love you more
Cause I love the way you love me, my church is a merch store"

Via | Mashable

Foto | Screenshot dall'account Twitter di Jon Cozart

  • shares
  • +1
  • Mail