WhatsApp più sicuro che mai: crittografia end-to-end per un miliardo di utenti

Da oggi WhatsApp è più sicuro che mai. Nelle stesse ore in cui l’FBI si vanta di riuscire a sbloccare gli iPhone senza l’aiuto di Apple, il colosso della messaggistica istantanea di proprietà di Facebook ha potenziato la crittografia di tutti i suoi utenti - oltre un miliardo secondo gli ultimi dati - permettendo soltanto a mittente e destinatario di riuscire a visualizzare il contenuto dei messaggi e delle conversazioni.

Il rollout della novità è già cominciato, con milioni di utenti che hanno già ricevuto l’avviso nelle conversazioni che hanno attive:

I messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end.

Con un post sul blog ufficiale, WhatsApp spiega:

Da oggi quando tu e i tuoi contatti usate l’ultima versione dell’applicazione, tutte le chiamate che farete e tutti i messaggi, le foto, i video, i file e i messaggi vocali che invierete saranno protetti di default dalla crittografia end-to-end, incluse anche le chat di gruppo.

E, ancora:

L’idea è semplice: quando inviate un messaggio, l’unica persona che può leggerlo è la persona a cui avete mandato quel messaggio. Nessuno può vedere quel messaggio. Non i cybercriminali, non gli hacker, non i regimi oppressivi. Nemmeno noi. La crittografia end-to-end aiuta a rendere le comunicazioni via WhatsApp private.

Tutto quello che dovete fare, a questo punto, è aggiornare l’app di WhatsApp all’ultima versione disponibile e attendere il completamente del rollout da parte dell’azienda, che come al solito richiederà qualche giorno.

whatsapp-03.jpg

Via | WhatsApp

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail