Su Facebook puoi recensire le persone usando l'app Peeple

L'app Peeple sbarca sull'App Store statunitense: grazie ad essa si possono recensire le persone su Facebook. Ecco come funziona. Ma perché dovremmo usarla?

peeple

Facebook e Peeple - L'applicazione Peeple ha fatto capolino nell'App Store Usa. La conoscete? E' quell'app che ci permette di recensire le persone e che può essere anche integrata su Facebook. E' un'applicazione molto controversa, negli Stati Uniti ne stanno parlando parecchio anche in virtù delle sue implicazioni sociali. Ma come, da tutte le parti si cerca di lottare contro il cyberbullismo e tu mi crei un'applicazione che ti permette di fare recensioni sulle altre persone? E' veramente sensato permettere a chiunque di giudicare qualcun altro solo perché ha a disposizione un computer e si sente un leone da tastiera?

Come funziona Peeple, l'app che recensisce le persone?


Trovate Peeple sull'App Store Usa dove le recensioni degli utenti in merito all'applicazione non sono proprio lusinghiere. In pratica questa app vi permette di esprimere un giudizio sulle altre persone utilizzando una scala di voti da 1 a 5. Questi voti possono riguardare tre settori: professionale, amore e personale.

Peeple può essere integrato con Facebook e vi consente non solo di valutare gli utenti iscritti al social network, ma anche quelli non iscritti. Con una postilla però: la persona che riceve la recensione deve approvare la sua pubblicazione. Quindi ciò vuol dire che le persone recensite potranno decidere se pubblicare o meno i propri voti.

Per iscriversi a Peeple bisogna per forza utilizzare il proprio account Facebook e fornire il numero di telefono, per evitare iscrizioni false. Altra particolarità: più recensioni negative scriviamo, più si abbassa il livello positivo dell'utente. Alla luce di tutto ciò, a cosa serve Peeple? Di sicuro le persone non saranno così folli da pubblicare le recensioni negative, quindi avremo orde di recensioni positive dalla dubbia veridicità. Inoltre alcuni utenti lamentano problemi relativi alla privacy, rischi di abusi e stalking: ne vale davvero la pena?

Via | Techcrunch

Foto | Screenshot dall'App Store Usa

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 38 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO