Amazon consiglia agli autori di libri d'abbandonare i propri editori

Amazon.comAmazon ha una nuova politica per la pubblicazione di eBook e libri cartacei: l'abbattimento dei costi passa per l'abbandono degli editori, perciò l'azienda ha assunto un agente per trattare con gli autori. Laurence Kirshbaum è portatore di un nuovo approccio, un «divide et impera» affinché Amazon realizzi la conquista dell'editoria.

Kirshbaum, ex-TimeWarner, ha guidato l'operazione di Amazon per pubblicare centoventidue titoli sia in forma cartacea sia in forma digitale, escludendo gli editori dal contratto e dialogando con gli autori. È un atteggiamento che preoccupa l'editoria statunitense, impotente nella circostanza, e potrebbe estendersi a macchia d'olio.

L'eventuale successo della nuova politica di Amazon potrebbe arrivare a riscrivere le regole dell'editoria. L'intervento di Kirshbaum porta con sé vantaggi evidenti, per gli autori e per i consumatori: tuttavia, il rischio è quello di consegnare ad Amazon un monopolio di fatto riguardo all'assegnazione dei prezzi di libri ed eBook.

Via | The New York Times

  • shares
  • +1
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: