LinkedIn: le 10 parole che usiamo di più nel curriculum

Quali sono le dieci parole che vengono utilizzare di più in un un curriculum su LinkedIn? Eccole.

curriculum

LinkedIn - Scrivere un curriculum non è certo facile: bisogna essere veritieri, ma anche accattivanti, concisi, ma precisi. Alla fine della fiera, però, quello che emerge è che tendiamo tutti a scrivere sempre le stesse parole. Certo, i dizionari sono pieni zeppi di parole che non usiamo mai, ma sui curricula ci finiscono sempre le stesse. Ecco che allora LinkedIn ha pensato bene di analizzare e condividere con noi quali siano le dieci parole più usate nei curricula. Sono parole che ormai sono diventate così comuni da essere quasi dei cliché, trovarle in un curriculum non vuol dire niente perché le usano tutti. Ovviamente LinkedIn ha condivido le parole inglesi più usate, ma in italiano sarebbe poco differente:

  1. Motivated - motivato: se ci pensiamo non ha molto senso scriverlo. Ho appena inviato un curriculum perché voglio cercare e trovare un lavoro, è implicito che io sia motivato, altrimenti perché lo avrei inviato?
  2. Creative - creativo: in che senso? Tecnicamente tutti siamo creativi, di base abbiamo creato il nostro biglietto da visita personalizzato, abbiamo creato il nostro curriculum... tutti abbiamo creato qualcosa. A meno di non lavorare nell'ambito della pubblicità, allora essere creativi ha un pregio. Forse volevamo dire versatili? Capaci di adattarsi e risolvere ogni situazione?
  3. Enthusiastic - entusiasta: ci mancherebbe altro. Chi mai assumerebbe qualcuno che cerca un lavoro e che si definisce apatico, triste o miserabile? Almeno per il primo mese di lavoro tutti si è entusiasti
  4. Track Record (Broken Record): questo termine si riferisce alle persone che si vantano di aver lavorato qui, di aver lavorato là... soprattutto se inviate il curriculum ad un'azienda rivale, se siete già stati lì, perché ora volete venire qui? Per fare lo stesso noioso lavoro?
  5. Passionate - appassionato: questo termine sarebbe meglio riservarlo per le relazioni amorose. Va bene amare il proprio lavoro, ma scambiare il proprio lavoro per un amante vivace non va bene
  6. Successful - di successo: ovvio che ci sia scritto in un curriculum, ma di poca utilità per chi vuole assumervi. Di sicuro non si aspettava di trovare scritto "sottovalutato, frustrato, scarso". Inoltre autoincensarsi non sempre ci favorisce
  7. Driven: è una versione più energica di motivato, quasi al limite dell'ossessione
  8. Leadership: tutti devono essere dei leader, sia mai che qualcuno si definisca un seguace. Tutti devono guidare... ma chi visto che tutti si definiscono dei leader? Anche sapere seguire a volte non è male. Poco importa se per leadership abbiate inteso quella volta in cui avete convinto i colleghi a cambiare posto dove pranzate di solito o se la vostra leadership la si esercita su un povero stagista terrorizzato
  9. Strategic - strategico: siamo in guerra? Stiamo giocando a Risiko? Giorno e notte non fai altro che creare strategie? E su che cosa esattamente? Su come disporre le penne sulla scrivania? Oppure volevi intendere che sai organizzare la giornata? Perché usare una parola simile?
  10. Extensive experience - lunga esperienza: il che tradotto da un potenziale datore di lavoro diventa "Ho lavorato tanto in un posto dove non volevo stare, non ho ottenuto ciò che volevo"

Via | BusinessInsider

Foto | desiitaly

  • shares
  • +1
  • Mail