La Germania ha sviluppato un malware per aiutare le forze di polizia

BundespolizeiIl Chaos Computer Club (CCC), un gruppo di hacker tedeschi, ha realizzato il reverse engineering di un malware utilizzato dalla polizia federale nelle intercettazioni telematiche. Concepito inizialmente per registrare le comunicazioni tradizionali dal telefono, questo backdoor è utilizzato dal 2008 per monitorare l'attività in rete.

Il programma di sicurezza tedesco si chiama Quellen-TKÜ, un termine che suona come «intercettazione delle telecomunicazioni»: è un trojan federale per entrare nei computer dei cittadini. La Bundespolizei può effettuare delle intrusioni arbitrarie, non autorizzate da un magistrato, e ottenere il controllo totale del sistema infetto.

Per la CCC è una grave violazione della privacy, contraria alla costituzione tedesca. La legge federale prevede l'istituzione di una sfera privata invalicabile, Kernbereich Privater Lebensgestaltung, che risulterebbe violata da questo malware. L'effetto sui computer infetti equivale a impostare tutte le password sul valore di 1234.

Via | Chaos Computer Club

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: