Una lite a colpi di batterie del cellulare per un “like” su Facebook

Like di FacebookBenito Apolinar, un cittadino del Texas, è stato arrestato per aver colpito la moglie con la batteria del proprio cellulare a seguito di una lite scoppiata per un mancato “like” su Facebook. L'uomo ha aggiornato il profilo con un messaggio sull'anniversario di morte della madre e la consorte non l'avrebbe gradito sul social network.

La coppia ha dei figli ed è sposata da quindici anni, tuttavia Dolores Apolinar sostiene di essersi recentemente separata dal marito. La questione del “like” su Facebook, quindi, può essere interpretata come un pretesto per un'aggressione premeditata: i problemi dei coniugi probabilmente non sono stati provocati dal social network.

Non serve uno specialista on demand per capire che le difficoltà di rapporto tra mariti, mogli e suocere non siano dovuti alla popolarità di Facebook. La scena riportata alla stampa è piuttosto pittoresca e il coinvolgimento del “like” offre un tocco di colore in più: considerare responsabile il social network, però, è fuori luogo.

Via | CNET News

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: