Twitter promette di rendere meno confuse le repliche ai tweet e altre funzioni

Twitter ha promesso di rendere meno confuse le repliche ai tweet e anche altre funzioni, ecco come.

twitter tweet

Twitter ha promesso che renderà meno confuse le repliche ai tweet e anche altre funzioni che attualmente gettano ancora nel panico gli utenti. Finalmente il social network ha ammesso di avere un problema: conversare con qualcuno può risultare problematico, bisogna studiare un sistema per risolvere la situazione. Anche perché il numero degli utenti cala, sia per quanto riguarda il numero di utilizzatori sia per quanto riguarda quello dei nuovi iscritti. Tramite una lettera agli azionisti Twitter ha così spiegato: "Stiamo cercando di riparare le finestre rotte e le parti confuse come la sintassi del .@name syntax e il ruolo del @reply, cose che sappiamo inibiscono l'uso del social network e allontanano la gente".

Twitter deve fare ordine nella confusione


La lettera ha poi continuato così: "Stiamo cercando di migliorare la Timeline per essere sicuri di far vedere i tweet più importanti, preservando però la tempestività per cui siamo conosciuti". Nell'ottica poi di ingraziarsi anche i nuovi utenti, ecco che migliorerà la fase di tutorial per costoro, accelererà la procedura per i tweet e renderà più facile essere espressivi tramite testo, foto e video.

Il tutto per ottenere un Twitter più veloce. Dorsey ha ammesso che si sono regole strane che guidano le conversazioni, nessuno le capisce e quindi devono solamente migliorare questo settore. Inoltre ha anche dichiarato che bisogna fare delle migliorie per quanto riguarda il modo in cui l'azienda guida gli utenti alla scoperta della piattaforma nel corso delle prime settimane dopo la loro iscrizione.

Non è ben chiaro a molti utenti come il fatto di avere una Timeline non in ordine cronologico possa evitare di fare confusione, ma l'azienda è sicura che questa sia la strada da seguire ovvero quella di mostrare prima i tweet più importanti. Un po' come fa Facebook nel News Feed, insomma.

Via | The Verge

Foto | mbiddulph

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO