Al parlamento europeo i Verdi vorrebbero legalizzare il file sharing

Partito Europeo dei VerdiIl gruppo parlamentare europeo dei Verdi ha abbracciato la politica del Partito Pirata sul diritto d'autore: in un documento programmatico sono stati inseriti la legalizzazione del file sharing e l'abolizione dei sistemi di Digital Rights Management (DRM). È una posizione opposta all'Unione Europea, circa l'estensione del copyright.

Il Partito dei Verdi Europei giudica «assurda» la durata del diritto patrimoniale associato al copyright: grazie all'estensione, che costerà un miliardo di euro ai contribuenti, tale diritto raggiunge i settant'anni dalla morte dell'autore. Un investimento a perdere per gli editori che rischia pure di danneggiare il diritto morale.

Inoltre i sistemi di DRM limitano la libertà dei consumatori che hanno legittimamente acquistato un prodotto dell'ingegno. Motivo per il quale, sempre secondo i Verdi, andrebbero dichiarati fuorilegge. Una politica sicuramente alternativa: il mercato però ha già trovato una soluzione per abbattere i costi e combattere la pirateria.

Via | TorrentFreak

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: