Timeline bandisce i termini negativi per le applicazioni di Facebook

Facebook - DislikeTimeline, il nuovo profilo di Facebook, esclude l'ipotesi di un pulsante “dislike”: sono stati introdotti i verb, che renderebbero possibile condividere qualunque tipo d'azione negli aggiornamenti di stato. Eppure, sono ammessi soltanto i termini con un significato positivo. È vietato, infatti, “detestare”, “aborrire” o “rifiutare”.

La disponibilità di Timeline a tutti gli utenti, prevista entro il 30 settembre scorso, è in leggero ritardo. Per rendersi conto della censura dei termini negativi, tuttavia, è sufficiente provare a registrare un'applicazione su Open Graph che preveda l'utilizzo dei verb: la lista delle azioni bandite da Facebook è piuttosto lunga.

In un'intervista rilasciata a luglio del 2010, Mark Zuckerberg aveva aperto alla possibilità di realizzare un pulsante “dislike” per Facebook. Invece il nuovo profilo del social network ammette soltanto un mondo di condivisioni positive: il negativo, che pure è parte della vita reale di ognuno, non deve essere presente su Facebook.

Via | The Huffington Post

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: