Condividere un account su Netflix: si può?

netflix-schermata-usa.jpg

Da ieri Netflix ha aperto le porte al Mondo intero - con qualche eccezione - e a decine di milioni di utenti che finalmente possono gustarsi in streaming, in totale libertà, l’intero catalogo del colosso dello streaming.

E, sempre ieri, dal palco del CES 2016 di Las Vegas, il CEO dell’azienda, Reed Hastings, è tornato anche su un altro aspetto tanto caro ai clienti di Netflix: condividere un account con amici o familiari è permesso o si rischia di incappare in quale violazione del contratto?

La risposta non lascia spazio ad interpretazioni:

Amiamo le persone che condividono Netflix. É una cosa positiva, non negativa.

Secondo Hastings, infatti, condividere un account di Netflix alla fine dei conti porta a nuovi clienti, sia che si tratti dei bambini che, una volta cresciuti, vanno via di casa e aprono un account di Netflix per essere più indipendenti, sia perchè gruppi di amici, di fronte alla spesa irrisoria che comporta la condivisioni di un account, si convincono ad iscriversi a Netflix a discapito della concorrenza, che vieta invece questo comportamento.

La versione base di Netflix, lo ricordiamo, permette la visione in SD su un solo schermo al prezzo di 7,99 euro al mese. Con 8.99 euro si ottiene l’accesso a 2 schermi in full HD e a 11.99 euro quello per 4 schermi a 4K.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 36 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO