Foursquare: con il nuovo finanziamento viene dimezzato il suo valore di mercato

E' un brutto momento per Foursquare: con la nuova ondata di finanziamenti viene dimezzato il suo valore di mercato.

foursquare

Foursquare - Questo è un gran brutto momento per Foursquare. Il social network dedicato alla geolocalizzazione è in procinto di ottenere un nuovo giro di finanziamenti che porterà però la società a valere circa 250 milioni di dollari, meno della metà rispetto a quanto pianificato dagli investitori due anni fa. Fonti vicino a Foursquare hanno anche ammesso che la startup ha parlato con dei potenziali acquirenti. In questo modo non si parlerebbe più di nuovi finanziamenti, bensì di una vendita vera e propria. Sempre tali fonti sostengono che almeno un nuovo investitore parteciperà a questo round di finanziamenti. Fra gli investitori precedenti ricordiamo anche DFJ Growth, Microsoft, Silver Lake Partners, Spark Capital, Union Square Ventures e Andreessen Horowitz.

Foursquare in crisi?


Foursquare in crisi? Parrebbe proprio di sì. E pensare che nel 2013 Foursquare aveva ottenuto un giro di finanziamenti di 35 milioni di dollari, cosa che aveva portato l'azienda ad essere valutata qualcosa come 650 milioni di dollari. E adesso si parla di finanziamenti che la porterebbero a soli 250 milioni di dollari.

Al momento Foursquare ha rifiutato di rilasciare qualche commento in merito a tale notizia. E pensare che solo l'estate scorsa Crowley aveva dichiarato che il social network aveva 50 milioni di utenti attivi e che l'azienda avrebbe potuto ottenere introiti da parte della pubblicità. Solo che c'è stato un problema: la sua crescita non ha mai trovato una vera valutazione sul mercato, una triste realtà che adesso soci e sostenitori devono tacitamente ammettere.

A dire il vero Crowley ha anche parlato nel corso degli ultimi anni dell'incredibile patrimonio di dati aziendali accumulati tramite i viaggi dei suoi utenti. In effetti questi dati teoricamente potrebbero essere utili per società più grandi come Microsoft o anche Twitter: la prima ha investito in Foursquare, la seconda utilizza Foursquare per la sua funzione di geolocalizzazione. Il problema è che se Foursquare vuole continuare ad andare avanti come una società indipendente, deve provare ad utilizzare questi dati per costruire un proprio flusso di entrate, altrimenti rischia di non andare da nessuna parte.

Via | Recode

Foto | tomsun

  • shares
  • +1
  • Mail