Whatsapp a pagamento? No, è l'ennesima bufala

whatsapp-03.jpg

Sabato mattina whatsapp diventerà a pagamento! Se hai almeno venti contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito (ne hanno parlato al tg). Whatsapp costerà 0,01€ al messaggio. Mandalo a dieci persone.

Inizia così il testo della nuova bufala che gli utenti di Whatsapp meno esperti stanno facendo circolare in questi giorni, l'ennesima bufala che punta sulla - non sempre, ma spesso - poca disponibilità economica degli utenti più giovani, terrorizzati dall'idea che Whatsapp possa iniziare a far pagare per l'utilizzo del servizio.

Vista la mole di messaggi che ci si scambia su Whatsapp, un allarme del genere attacca in pochi istanti e la condivisione selvaggia è servita. Eppure basterebbe davvero fare una piccola verifica, basta cercare su Google per avere un riscontro. Anzi, non dovrebbe nemmeno servire quello, basta leggere il messaggio:

Salve, siamo Andy e Jonh, i direttori di whatsapp. Qualche mese fa vi abbiamo avvertito che da quest'estate whatsapp non sarebbe stato più gratuito; noi facciamo sempre ciò che diciamo, infatti, le comunchiamo che da oggi whatsapp avrá il costo di 1 euro al mese. Se vuole continuare ad utilizzare il suo account gratuitamente invii questo messaggio a 20 contatti nella sua rubrica, se lo farà, le arriverá un sms dal numero: 123#57 e le comunicheranno che whatsapp per LEI è gratis!!! GRAZIE.... e se non ci credete controllate voi stessi sul nostro sito (www.whatsapp.com). ARRIVEDERCI. PS: quando lo farai la luce diventerà blu (se non lo manderai l'agenzia di whatsapp ti attiverà il costo ).

Al di là degli evidenti errori di ortografia, vi sembra davvero plausibile che i vertici di Whatsapp, un colosso ormai di proprietà di Facebook, possano anche solo pensare di mandare un messaggio agli utenti chiedendo loro di fare una catena di Sant'Antonio? I canali ufficiali esistono e servono proprio per le comunicazioni importanti. Ma questo è soltanto uno degli aspetti ridicoli di questa vicenda, "e se non ci credete controllate voi stessi sul nostro sito" fa ancora più ridere.

Insomma, non è nemmeno questa la sede per elencarvi tutti i punti ridicoli di un messaggio del genere, ma è davvero incredibile che oggi, nel 2015, qualcuno caschi ancora in questi giochetti senza alcun senso. Se avete ricevuto questo messaggio su Whatsapp, potete fare soltanto una cosa: bloccare chi ve l'ha inviato - vi assicuro che di persone così potete anche farne a meno - e cancellare il messaggio. Facile, no?

  • shares
  • +1
  • Mail