LinkedIn sta studiando un sistema per bloccare lo spam, come funzionerà?

LinkedIn sta studiando un sistema per bloccare lo spam, andiamo a vedere come potrebbe funzionare.

LinkedIn - Quanto fastidio danno i messaggi automatizzati di LinkedIn? Specie quando nella tua casella di posta email trovi solo messaggi di questo genere da parte del social network del cerca/trova lavoro. LinkedIn lo sa che questa cosa provoca intensa irritazione negli utenti e visto che gli utenti di un social network devono essere felici e non irritati, ecco che LinkedIn sta cercando di affrontare il problema dello spam, proprio per evitare che la piattaforma diventi la rovina dell'esistenza di ogni utente in possesso di una casella di posta elettronica. Ma come potrà fare?

LinkedIn: come bloccare lo spam nella casella di posta email?


linkedin spam

Per ovviare a questo dilagare dello spam, LinkedIn starebbe studiano un nuovo strumento di controllo interno: tale software si chiama Air Traffic Controller. Già all'inizio di quest'anno LinkedIn aveva lanciato un'iniziativa per dimezzare la quantità di email che la piattaforma inviava agli utenti. Visto che l'iniziativa ha avuto un discreto successo, ecco che LinkedIn adesso sta pensando ad un sistema per inviare solamente email e notifiche che siano davvero rilevanti per l'utente, basandosi anche sul modo in cui lo usa.

L'obiettivo finale di LinkedIn è quello di infastidire gli utenti il meno possibile. Anche perché si sa, se gli utenti vengono infastiditi troppo spesso, ci mettono tre secondi a cancellare l'account e ad andare su un altro social network. Grazie al nuovo strumento, ecco che verrà monitorata la frequenza con la quale controlliamo LinkedIn; inoltre utilizzerà le preferenze e le abitudini degli utenti per capire su quale dispositivo è meglio raggiungerli.

In questo modo LinkedIn ci contatterà solamente con messaggi e notifiche davvero rilevanti, onde anche evitare che cancelliamo l'email non appena leggiamo nell'oggetto la parola "LinkedIn". Il social network ha promesso che il sistema verrà migliorato nel corso del tempo, ma anche che gli utenti dovrebbero notare un netto miglioramento già da subito. Confermate?

Via | The Verge

Foto | linkhumans

  • shares
  • +1
  • Mail