Anonymous svela alcuni membri del Klu Klux Klan, inclusi politici americani

Dalle promesse ai fatti il passo è stato breve: Anonymous ha pubblicato online una serie di nomi che secondo il gruppo hacker corrisponderebbero a membri del Klu Klux Klan, movimento razzista purtroppo mai veramente debellato negli Stati Uniti. Nella lista lista ci sarebbero anche nomi appartenenti a politici americani.

Secondo quanto riportato da Anonymous, il numero di identità del KKK pubblicate online continuerà a crescere nelle prossime ore, fino al raggiungimento della "Million Mask March" del 5 novembre prossimo: a detta del gruppo, i nomi svelati sarebbero circa 1.000. Ecco l'immancabile comunicato accompagnatorio:

"Non abbiamo mai dimenticato le vostre minacce ai manifestanti di Ferguson, e di certo non abbiamo dimenticato voi. E lo stesso sarà fatto con le minacce che fate ora. Più di 400 anni fa un grande cittadino sperava d'imprimere per sempre il 5 novembre nella nostra memoria. La sua speranza era quella di ricordare al mondo che equità, giustizia e libertà sono più che parole, sono prospettive. Se non avete visto niente, se i crimini del Ku Klux Klan per voi sono sconosciuti, suggerisco d'ignorare il 5 novembre. Ma se vedete ciò che vedo, sentite ciò che sento e cercate quello che cerco, allora unitevi a me il 5 e insieme daremo loro un 5 novembre che non potra mai, mai essere dimenticato."

US-POLITICS-PROTEST-ANONYMOUS

Via | Thenextweb.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail