Facebook: ecco le nuove impostazioni per la privacy di foto, tag e aggiornamenti di stato

Facebook: ecco le nuove impostazioni per la privacy di foto, tag e stato

Ancora una volta Facebook è in procinto d'introdurre nuovi cambiamenti all'interno del proprio sistema di privacy, e ancora una volta si tratterà di una serie di elementi in grado di essere abbastanza significativi per cambiare l'esperienza che abbiamo tutti quanti avuto fino a oggi sul funzionamento del social network di Mark Zuckerberg. Il primo grande cambiamento riguarderà infatti la sezione dedicata alle impostazioni per la privacy, ora eliminata per far sì che le varie impostazioni di visualizzazione per i propri contatti siano visibili direttamente navigando all'interno della propria pagina del profilo.

Anche l'anteprima del proprio profilo con account diverso verrà spostata dalla sua posizione attuale, ricollocando così praticamente tutte le impostazioni e le opzioni per la privacy direttamente alla pagina principale del proprio account. Ma le novità sui controlli esercitabili sul nostro profilo non si fermano affatto qui, visto che Facebook ha deciso di cambiare anche il sistema di tag, avvicinandolo così alle richieste effettuate dagli utenti: una volta taggati in una foto, dovremo accettare il tag prima che questo possa essere visibile anche agli altri, mentre in caso di immagine non gradita sarà possibile scegliere se rimuovere il tag, chiedere a chi ha inserito la foto di rimuoverla o come ultimo provvedimento bloccare questa persona.

Allo stesso tempo però, Facebook effettuerà qualche ulteriore passo verso l'apertura dei nostri account all'esterno dell'elenco dei nostri amici. Sarà infatti possibile taggare anche persone con le quali non abbiamo stretto amicizia: conoscenze di una serata, amicizie di vacanza e altri tipi di rapporti che non è detto si vogliano "benedire" con l'amicizia ufficiale. Anche il modo di condividere i vari elementi (aggiornamenti di stato inclusi) cambierà, dando la possibilità di scegliere tramite l'apposito menu di creare un contenuto pubblico o privato, in un modo che sembra essere quantomeno ispirato da quanto abbiamo avuto modo di vedere in Google+: un argomento sul quale Wired non fa tanti giri di parole.

Un'esauriente anteprima delle nuove funzionalità per la privacy è stata pubblicata sul blog di Facebook, al quale vi rimando per ulteriori dettagli relativi a queste novità che verranno introdotte gradualmente già nei prossimi giorni nel social network.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: