Uno studio legale ha accusato un non vedente di scaricare film porno

Blindness by Marga FronteraJohn Doe 2.057 è lo pseudonimo per un padre di famiglia californiano accusato da Comcast del download illegale di Tokyo Cougar Creampies, un film porno prodotto da Imperial Enterprises. Tuttavia, l'uomo è cieco e i figli hanno quattro e sei anni: l'ipotesi più probabile è che a effettuarne il download siano stati dei vicini di casa.

Lo studio Dunlap, Grubb & Weaver ha chiesto a Doe una cifra fino a $150.000: il “caso” è simile a quello di un'anziana, denunciata il mese scorso per lo stesso reato e sempre in California. Posto che non esistono delle accuse nei confronti della moglie di Doe e i loro figli sono troppo piccoli, la causa ha davvero dell'incredibile.

Quale corte arriverebbe a condannare un non vedente per il download illegale di un film? È una domanda che non ha impressionato i querelanti. La frenesia di recuperare del denaro agendo per vie legali ha superato ogni limite: dall'altra parte pochi consumatori proteggono adeguatamente il proprio segnale WiFi dall'utilizzo di terzi.

Fotografia | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: