Facebook, le “Reazioni” sono finalmente arrivate in Italia

24 febbraio 2016 - Da oggi, come potete constatare voi stessi recandovi su Facebook, è possibile esprimere i propri sentimenti utilizzando le già anticipate "Reazioni" che si vanno ad affiancare all'ormai storico "Mi Piace".

A pochi mesi dalla prima fase di test, le reazioni di Facebook sono finalmente diventate realtà.

facebook_reactions15.jpg

Facebook, le “Reazioni” sono pronte ad arrivare (ma non subito)

Aggiornamento del 27 gennaio 2016 - A cura di Rosario.

Le "reazioni" di Facebook stanno per arrivare. La funzionalità più vicina al tanto desiderato bottone "non mi piace" ha infatti passato la fase di test andata avanti tra fine 2015 e inizio 2016, permettendo quindi al social network di partire dagli Stati Uniti per il roll out. Secondo quanto rivelato da Facebook a Bloomberg, l'arrivo sui vari account sarà graduale e avverrà nel corso delle prossime settimane.

L'opzione, che permetterà agli utenti Facebook di esprimere sentimenti di vario tipo ai contenuti postati dai loro contatti, sarà usabile naturalmente anche su mobile, dove sarà però "nascosta" dietro il bottone like famoso: tenendo premuto su quest'ultimo, si attiverà il popup delle reazioni. A quanto pare la fase di test ha fatto sì che fosse eliminata una delle opzioni - "yay" - secondo Facebook fraintesa da parte degli utenti.

Avremo quindi amore, divertimento, "wow", tristezza e rabbia, ma in ogni caso solo quando Facebook deciderà di portare le reazioni anche oltre i confini degli Stati Uniti.

Via | Theverge.com

Facebook svela il pulsante “Reazioni”: ecco come funziona e come provarlo

reazioni-facebook-ok.jpg

Post originale dell'8 ottobre 2015 - A cura di Daniele Particelli.

22.50 - La fase di test è ufficialmente iniziata e noi ci stiamo già sbizzarrendo a testare a fondo la novità. Occorre precisare, però, che solo chi sta già testando il nuovo pulsante “Like” potenziato può vedere le reazioni degli altri utenti. Se, ad esempio, date un cuore a un contenuto, l’autore potrà vederlo solo se starà partecipando alla fase di test.

Se siete curiosi di provare in anteprima il nuovo pulsante, potete farlo in pochi e semplici passaggi: tutto quello che vi serve è Hola!, la VPN gratuita per browser, che vi permetterà di ingannare il vostro browser facendogli credere di trovarvi in un Paese diverso da quello in cui siete realmente, Spagna o Irlanda in questo caso.

tasto-reazione-facebook.jpg

17.40 - Contenere la fuga di notizie non è stato possibile e poco fa Chris Cox, Chief Product Officer di Facebook, ha ufficialmente presentato il nuovo sistema di reazioni, illustrandone il funzionamento con un video e confermano che la fase di rollout inizierà oggi per gli utenti di Facebook che si trovano in Spagna e Irlanda.

Today we’re launching a pilot test of Reactions — a more expressive Like button. As you can see, it’s not a “dislike” button, though we hope it addresses the spirit of this request more broadly. We studied which comments and reactions are most commonly and universally expressed across Facebook, then worked to design an experience around them that was elegant and fun. Starting today Ireland and Spain can start loving, wow-ing, or expressing sympathy to posts on Facebook by hovering or long-pressing the Like button wherever they see it. We’ll use the feedback from this to improve the feature and hope to roll it out to everyone soon.

Posted by Chris Cox on Thursday, October 8, 2015

Facebook sta iniziando a testare la novità che, come anticipato dal fondatore Mark Zuckerberg, andrà ad affiancare il tasto “Mi Piace” nel prossimo futuro. E, come vi abbiamo rivelato nei giorni scorsi, sembra proprio che questa novità sarà sotto forma di emoticon.

A partire da domani, rumor alla mano, il social network estenderà il test di questa funzionalità agli utenti di Irlanda e Spagna, per poi eventualmente avviare il rollout globale. La novità, come potete vedere nell’immagine che trovate in apertura, consiste in una serie di emoticon che serviranno per esprimere una reazione a un determinato aggiornamento di stato o contenuto condiviso.

Gli utenti, se l’indiscrezione dovesse trovare conferma, avranno quindi la possibilità di mettere il classico “like” o di mettere un cuore, un sorriso, una faccia divertita o triste, passando per quella arrabbiata. In questo modo la reazione potrà coprire una serie di emozioni che potranno adattarsi alla perfezione a come ci si sente davanti alla lettura di un aggiornamento di stato.

É un po’ quello che BuzzFeed fa ormai da tempo coi propri articoli o quello che fa anche il Corriere Della Sera. Se non si vuole commentare qualcosa, quindi, si potrà utilizzare una ben più secca e impersonale emoticon. Secondo le indiscrezioni questa fase di test inizierà domani, quindi non ci resta che attendere per saperne di più.

reazioni-facebook.jpg

Via | Engadget

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8725 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO