Google, porno e perdite nel settore hard

porno e googleEcco la fine di una storia particolare: il colosso delle ricerche Google, la nota azienda specializzata in contenuti hard Perfect 10 e la legislazione americana. Perfect 10 aveva denunciato Big G accusandola di essere la causa di perdite per circa 50 milioni di dollari in 10 anni (qui il case history).

Il motivo è presto detto: tramite il motore di ricerca offerto da Google gli utenti trovano link, immagini, crack e password per bypassare il sistema offerto da Perfect 10. In poche parole porno gratis o sistemi per eludere i sistemi di pagamento della casa di produzione di contenuti per adulti. Il reato contestato era 'offerta di link a siti illegali legati alla pornografia'.

Una delle Corti d'Appello della California non ha però accolto la richiesta di una ingiuzione preliminare nei confronti di Big G volta a bloccare alcune delle attività del motore di ricerca – la motivazione è semplice: non ci sono le prove del collegamento tra i link e le immagini che si trovano facilmente sul motore di ricerca e le perdite sofferte dall’azienda (soprattutto il calo degli abbonamenti). Per ulteriori approfondimenti questo è il link alle sentenze emesse dalla Corte d'Appello del 9° Circuito.

Via | WebProNews
Foto | WebProNews

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: