Studente acquista per errore il dominio Google.com per 12 dollari: la curiosa ricompensa di Google

acquisto-dominio-google.png

29 gennaio 2016 - A pochi mesi dalla curiosa vicenda che aveva lasciato tutti a bocca aperta, Google non ha soltanto confermato l’acquisto lampo del dominio Google.com da parte del ricercatore Sanmay Ved, ma nel pubblicare i dettagli del Vulnerability Reward Program ha rivelato di aver ricompensato il giovane con una cifra molto curiosa.

Google ha donato a Sanmay Ved 6,006.13 dollari, che in leet speak corrisponde proprio a Google. Il giovane ha prontamente donato quella somma in beneficienza e a quel punto il colosso di Mountain View, viste le buone intenzioni di Ved, ha deciso di raddoppiare la ricompensa.

Studente acquista per errore il dominio Google.com per 12 dollari

Per una manciata di secondi, pochi giorni fa, il dominio Google.com è diventato di proprietà del giovane Sanmay Ved, studente ed ex dipendente di Google ora impegnato in un Master in Business Administration presso il Babson College, in Massachusetts. Come è stato possibile? É lo stesso Ved a spiegare in un dettagliato post su LinkedIn.

Il giovane ha spiegato che stava navigando su Google Domains alla ricerca di qualche dominio da acquistare quando, dopo una ricerca con la parola chiave “Google” si è accorto che, incredibilmente, il dominio Google.com era disponibile. E così, dopo aver fatto i dovuti screenshot, ha proceduto velocemente all’acquisto.

La transazione è andata a buon fine e i 12 dollari dell’acquisto sono stati regolarmente scalati dal conto del giovane, che ora avrà una storia da raccontare per i prossimi anni. L’euforia è durata pochi istanti, per forza di cose: il giovane ha iniziato a ricevere le varie email di conferma, ma pochi istanti dopo Google si è ripresa il dominio e Ved è rimasto con un pugno di screenshot tra le mani e il brivido di aver posseduto, anche se solo per errore, il dominio Google.com.

L’acquisto è stato cancellato in pochi istanti e Google è tornata in possesso dell’ambito dominio. Potete approfondire i vari passaggi collegandovi a questo indirizzo. Google al momento non ha commentato pubblicamente l’accaduto, ma avrebbe riconosciuto l’errore in forma privata allo stesso Sanmay Ved.

Ora è lecito domandarsi: e se Sanmay Ved avesse realizzato i tanti screenshot pubblicati con l'aiuto di Photoshop? Per il momento non possiamo che restare col dubbio.

dominio-google.png

  • shares
  • +1
  • Mail