Nirvana e Facebook: il niet a Nevermind

nirvana facebook banNiente Nevermind per Facebook! A quasi vent’anni dall’uscita del fantastico album dei Nirvana, il bimbo che nuota verso il dollaro torna a fare scalpore. La famosa copertina del gruppo grunge più ascoltato al mondo, più di 25 milioni di copie vendute, ritrae in copertina Spencer Elden fotografato alla tenera età di 4 mesi in una piscina californiana. Secondo la storia i genitori percepirono 150 dollari per la foto, ed il gruppo per ringraziarlo gli regalò il disco di platino dell’album.

Ma cos’ha fatto scattare i sensori anti-policy di Facebook? La foto nuda del bimbo violerebbe i termini d’utilizzo del social network, che non tollerano immagini o contenuti legati ad uso di droghe, violenza o nudità. Per questo motivo i censori di Mark Elliott Zuckerberg hanno rimosso l’immagine dal mondo virtuale di Facebook.

Giusto o sbagliato che sia, il caso ha fatto tornare alla ribalta questo mitico album che ha segnato l’adolescenza di molti di noi e ha fatto uscire qualche riflessione. Voi che ne pensate di questo utilizzo ‘a singhiozzo’ della policy del famoso social network? E' giusta questa censura? Non pensate che siano altri i problemi di Facebook, come la tutela della privacy e della sicurezza dei suoi tanti utenti?

Via | Nme.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: