La prima vittima di Hadopi? Un (probabile) innocente

Hadopi vuole colpire anche chi guarda streaming illegaliQuella esercitata da Hadopi è una minaccia sulla quale nel corso dei mesi passati si è dibattuto a lungo, visti i poteri in possesso dell'agenzia francese grazie alla legge delle "tre disconnessioni", per la quale una persona sorpresa per tre volte a scaricare materiale protetto da copyright da Internet può essere definitivamente messa offline. Tanti sono stati dubbi e polemiche sull'effettivo funzionamento del procedimento, destinati ancora più ad aumentare dopo la notizia riguardante la prima vittima di Hadopi.

La prima persona in assoluto a essere disconnessa in Francia sarebbe infatti stata una persona data per innocente, almeno dai primi report che hanno accompagnato in giro per la rete la notizia, rimbalzata ovviamente in fretta visto l'accaduto. A subire il provvedimento un insegnante di 54 anni, tale Robert Tollot originario della regione della Loira, che si è dichiarato ai microfoni di Numerama completamente ignorante in materia di download illegale, proclamando la propria innocenza puntando il dito nei confronti di chi avrebbe usato la sua rete WiFi per scaricare file protetti.

Il sistema wireless casalingo di Tollot sarebbe infatti stato senza protezione fino all'arrivo del primo avvertimento, dopo il quale l'uomo si sarebbe attivato per proteggere la propria rete, ma non in tempo prima di ricevere il secondo e il terzo, definitivo, avvertimento. Le accuse per l'insegnante sono ora quelle di aver scaricato illegalmente il film Iron Man 2 e brani musicali di David Guetta e Rihanna: forte della propria innocenza, Tollot ha fatto sapere di voler arrivare fino alla Corte di Giustizia europea qualora il suo caso dovesse essere rifiutato in Francia.

Hadopi sì, Hadopi no: se da un lato avere una rete wireless non protetta è di sicuro (a questo punto soprattutto in Francia) una pratica sconsigliata, sembra impossibile pensare che chi semplicemente in buona fede o senza conoscenze adeguate o ancora con una rete protetta ma violata, possa vedersi messo offline da un sistema che sembra a questo punto confermare le paure di qualche tempo fa.

Via | Electronista.com
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: