Aaron Swartz, co-fondatore di Reddit, accusato di hacking al MIT

Aaron Swartz Le biblioteche delle università dovrebbero essere i pilastri del pensiero libero, fornendo materiale e pubblicazioni in modalità aperta e gratuita a tutti per una maggiore diffusione del sapere: questo è quello che pensa Aaron Swartz, attivista digitale e co-fondatore di Reddit. Swartz è stato arrestato dai federali con l'accusa di hacking della rete del MIT, il noto Massachusetts Institute of Technology, dalla quale avrebbe scaricato 5 milioni di documenti accademici.

Se venisse provata la colpevolezza, Swartz potrebbe essere condannato a 35 anni di prigione e fino ad un milione di dollari di danni da pagare; pene decisamente non commisurate ad un "crimine" che non ha vittime reali. Il programmatore 24enne, co-fondatore anche di un gruppo non-profit a stampo politico chiamato Demand Progress, ha utilizzato un laptop e una serie di strumenti software per entrare nel sistema del MIT e ottenere i documenti, secondo il rapporto pubblicato.

Le pubblicazioni e i documenti scaricati (presumibilmente) da Swartz si trovavano nell'archivio soprannominato JSTOR, un database che raccoglie centinaia di giornali scolastici scritti da un'organizzazione non-profit fondata nel 1995 col compito di aiutare le istituzioni a diffondere più facilmente le pubblicazioni. L'organizzazione infatti si dissocia dalla denuncia di Swartz, nonostante abbia notato dell'attività di download esterna:

Abbiamo fermato questa attività di download e identificato il responsabile, Mr. Swartz. Ci siamo assicurati che Mr. Swartz avesse preso i contenuti e abbiamo ricevuto conferma che non sarebbero stati usati, copiati, trasferiti o distribuiti.

Il MIT paga a JSTOR una tassa annuale per la manutenzione dell'archivio, ma la maggior parte dei documenti è disponibile liberamente agli studenti e a persone accreditate dall'università. Perchè quindi far rischiare a Swartz ben 35 anni di carcere? Il gruppo Demand Progress ha dichiarato che si tratta di un procedimento che viola i principi democratici e della ricerca accademica.

Al momento i federali sembrano più interessati a capire come Swartz abbia violato la rete dell'università tramite il server principale. Secondo la denuncia, il programmatore era intenzionato a diffondere tutti i documenti su canali di file sharing, come già accaduto in passato. Sarà un caso molto interessante da seguire per capire come sta cambiando l'approccio ad Internet e alla diffusione dei contenuti. Intanto, su Reddit, potete seguire la reazione degli utenti alla notizia.

  • shares
  • +1
  • Mail