Più della metà dei genitori usa Facebook per “spiare” i propri figli

Facebook - Parents Spying Children

Un sondaggio effettuato da Laptop Magazine con un campione di 2.000 genitori ha rivelato che il 55% di essi utilizza Facebook al solo scopo di “spiare” i loro figli. Un ulteriore 5% lo farebbe se soltanto qualcuno gli spiegasse come fare, per un totale del 60%. Il restante 40% sostiene, invece, che non si permetterebbe mai di farlo.

I metodi di controllo dei figli sono disparati: si parte dalla semplice lettura degli aggiornamenti di stato alla consultazione delle fotografie di Facebook in cui sono stati “taggati”. I genitori più smaliziati con la tecnologia arrivano addirittura a entrare nei profili degli amici dei propri figli per comunicare a loro insaputa.

Se non direttamente in quello dei figli per eludere i filtri di Facebook sulla diffusione delle informazioni agli amici. Un 11% dei genitori ha creato un profilo esclusivamente per questa ragione. Appena il 14% di essi ritiene di essere «ficcanaso» mentre il 36% ammette di essere «iperprotettivo». Sarebbe da aggiungere «patologico».

Fotografia | Digital Trends

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: